Sin dal principio la realtà del mio vero io è un'entità eterna e immortale

che nè l'acqua nè il fuoco possono violare.

Se nell'uomo tale fede è vera e irremovibile

 le sofferenze della carne e la violenza degli uomini svaniranno come sogni e illusioni

e si aprirà il regno della grazia.